Pluriversiradio
Podcasting dall'Università degli Studi di Bergamo

Podcast

Scarica automaticamente i nostri podcast!
Copia il link del feed ed incollalo nel tuo aggregatore

Copia il link del feed ed incollalo nel tuo aggregatore

Abbonati a questo podcast con iTunes

Abbonati a questo podcast con iTunes

Podcast Generator

Questo sito è stato sviluppato con Podcast Generator, un programma open source che permette di creare automaticamente un podcast nel proprio sito web. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Creative Commons Logo

Tutti i contenuti di questo sito sono rilasciati attraverso una licenza Creative Commons By-Nc-Nd, eccetto dove diversamente specificato.

Pluriversiradio, podcasting dall'Università di Bergamo

Podcast Recenti

Scarica Brescia – Seconda Guerra Mondiale – Bombardamenti e rifugi – Nonna Piera 91  29-01-2015 (0.31 MB)

Durata: 0:41 m - Tipo di File: mp3 - Bitrate: 64 KBPS - Frequenza: 44100 HZ

Brescia – Seconda Guerra Mondiale – Bombardamenti e rifugi – Nonna Piera 91

  • Brescia – Seconda Guerra Mondiale – Bombardamenti e rifugi – Nonna Piera 91
  • La testimonianza di nonna Piera riguarda un bombardamento avvenuto in Piazza Rovetta (Largo Formentone) e la fuga nel rifugio.

    Durante la Seconda Guerra Mondiale i bombardamenti venivano effettuati sulle grandi città di preferenza nelle ore notturne, e costituirono una minaccia grave e molto temuta. Il suono di una sirena segnalava l'arrivo degli arerei nemici e la popolazione aveva pochi minuti per correre nei rifugi ricavati nelle cantine rinforzate o nei sotterranei pubblici. 

    Nonna Piera si trova a Brescia all'Associazione F. Balestrieri - Anziani in linea Onlus.

    Foto: Brescia 1945. Via Cavour angolo via Moretto dopo i bombardamenti. Fontana, edicola, negozio di fiori, chiesa di Sant'Alessandro e auto Fiat Topolino A. (Fondazione Negri Onlus) 




    Scarica

Scarica Brescia – Anni di piombo – Audio bomba di Piazza Loggia  29-01-2015 (0.65 MB)

Durata: 1:25 m - Tipo di File: mp4

Brescia – Anni di piombo – Audio bomba di Piazza Loggia

  • Brescia – Anni di piombo – Audio bomba di Piazza Loggia
  • L'audio originale della strage di piazza Loggia: alle 10.12 del 28 maggio 1974 durante una manifestazione scoppiò una bomba che provocò 8 morti e 102 feriti. Tra la fine degli anni ‘60 e l'inizio degli anni '80 la dialettica politica assunse toni di violento scontro ideologico tra destra e sinistra, nonché spesso di reciproca violenza fisica, che si tradusse in molti casi anche in lotta armata e azioni terroristiche. Risalgono a quegli anni alcuni episodi che hanno segnato profondamente il nostro paese: le strage di piazza Fontana a Milano (1969) e di piazza della Loggia a Brescia (1974), le bombe alla stazione di Bologna (1980), il sequestro e l'uccisione da parte delle Brigate Rosse dell'on. Prof. Aldo Moro (1978).

    Tutte le informazioni possono essere reperite all'Associazione Casa della memoria.

    Foto: Piazza della Loggia 28 maggio 1974. La manifestazione e lo scoppio della bomba. (©Archivio Corriere della Sera)



    Scarica

Scarica Brescia – 1968 e dintorni - Galleria d'Arte Cavalletto - Rivadossi - Nonna Tina 80 anni  28-01-2015 (3.82 MB)

Durata: 2:47 m - Tipo di File: mp3 - Bitrate: 192 KBPS - Frequenza: 44100 HZ

Brescia – 1968 e dintorni - Galleria d'Arte Cavalletto - Rivadossi - Nonna Tina 80 anni

  • Brescia – 1968 e dintorni - Galleria d'Arte Cavalletto - Rivadossi - Nonna Tina 80 anni
  • Nonna Tina (Santina Donati) possedeva con il marito la Galleria d'Arte Cavalletto di Brescia, una delle gallerie più importanti d'Italia negli anni Sessanta, e racconta quando scoprì negli anni Sessanta il talento dell'ebanista e scultore Giuseppe Rivadossi.

     

    Giuseppe Rivadossi (1935) iniziò la sua carriera come scultore negli anni Sessanta con la sua prima personale nel 1968. Negli anni Settanta ebbe inizio la sua stagione espositiva grazie al sostegno di diversi galleristi, che lo portarono, tra gli altri, nel 1974 alla Triennale di Milano, nel 1976 alla Biennale di Mentone, nel 1980 alla Rotonda della Besana, nel 1996 al Palazzo del Ridotto di Cesena e nel 2005 alla Galleria d'arte moderna Palazzo Forti di Verona. Oggi Giuseppe Rivadossi gestisce un atelier dove si elaborano progetti e opere realizzate prevalentemente in legno e pensate per lo spazio domestico.

    Nonna Tina si trova a Brescia all'Associazione F. Balestrieri - Anziani in linea Onlus.

    Foto: La pittrice Antonietta Raphaël (1895-1975) con la signora Donati alla Galleria d'Arte Cavalletto (1968). (© Galleria d'Arte Cavalletto 1968)




    Scarica

Scarica Brescia – Teatro Ambulante – Nonna Rina 93 anni  27-01-2015 (0.28 MB)

Durata: 0:29 m - Tipo di File: mp3 - Bitrate: 80 KBPS - Frequenza: 44100 HZ

Brescia – Teatro Ambulante – Nonna Rina 93 anni

  • Brescia – Teatro Ambulante – Nonna Rina 93 anni
  • Nonna Rina racconta di quando negli anni '20 piazza Vittoria era animata dal Carro di Tespi, un teatro ambulante che si rivolgeva a un pubblico di massa.

    I Carri di Tespi erano teatri mobili realizzati attraverso strutture lignee coperte che venivano montati nelle piazze e restavano allestiti per 40-50 giorni. Devono il nome alla figura del poeta e teatrante ateniese Tespi d'Icaria, dal quale nacque anche l'idea della tournée teatrale. Erano ancorati al concetto di teatro di massa di forte impatto emotivo.

    Foto: 1930. Teatro ambulante degli anni '30 del Novecento denominato Carro di Tespi (www.canino.info)




    Scarica

Scarica Brescia – Storie di cibo – Mercato coperto – Nonna Rina 93 anni  27-01-2015 (0.33 MB)

Durata: 0:34 m - Tipo di File: mp3 - Bitrate: 80 KBPS - Frequenza: 44100 HZ

Brescia – Storie di cibo – Mercato coperto – Nonna Rina 93 anni

  • Brescia – Storie di cibo – Mercato coperto – Nonna Rina 93 anni
  • Nonna Rina racconta di quando in piazza Vittoria si trovava un mercato coperto dove era possibile acquistare animali vivi o macellati al momento.

    Fino agli Cinquanta a Brescia in un palazzo all'angolo tra via Verdi e piazza Vittoria si trovava un mercato coperto a due piani: al piano interrato si trovavano animali da cortile vivi che i cittadini potevano scegliere direttamente, mentre al piano terra si trovavano le botteghe dei macellai dove era possibile acquistare la carne a pezzi.

    Foto: Brescia 1932. Piazza Vittoria durante l'ultimazione dei lavori all'angolo con via 4 Novembre e via Giuseppe Verdi(Fondazione Negri Onlus)




    Scarica